Made in Germany - qualità fatta in casa

A Holzminden sorge uno dei maggiori stabilimenti di produzione di pompe di calore in Europa

si decise la costruzione dei moderni capannoni delle pompe di calore si volle sottolineare chiaramente la strategia e la vocazione del paese produttore, la Germania. Nel 2007 era pronto per l’impiego il capannone 1 (con 6000 m2 di area di produzione, una delle più grandi fabbriche di pompe di calore dell’Europa centrale), il capannone 2 (con 4000 m2 di area di produzione) entrò in servizio due anni più tardi. Fu un investimento nel futuro, che mise in risalto
l’importanza del settore energie rinnovabili per il marchio storico STIEBEL ELTRON. Su cinque linee di produzione vengono oggi costruiti più di 70 tipi diversi di pompe di calore.

A Holzminden si producono in media 50-60 pompe di calore al giorno. Un apparecchio necessita di un giorno per percorrere l’intera catena di produzione. In questo processo la pompa di calore viene più volte sottoposta a test. I controlli eseguiti in diversi momenti della produzione sono assolutamente necessari per soddisfare gli elevati requisiti qualitativi dei prodotti. Oltre al test pratico, vengono eseguiti su ogni apparecchio un controllo del cablaggio, una verifica della protezione conforme alle norme CE ed una prova di sbrinamento.  

A Holzminden 100-120 collaboratori lavorano a turni nella produzione di pompe di calore. Organizzati in piccole squadre, sono responsabili ogni giorno di una fase di produzione diversa, acquisendo conoscenze molto precise dell’intero processo e delle singole attività. Questo semplifica la sostituzione in caso di assenza e contemporaneamente evita la monotonia di un lavoro troppo ripetitivo. Perfino nella postazione
di saldatura, nella quale si lavora in tre, i compiti si alternano ad intervalli regolari.

STIEBEL ELTRON produce con un elevato grado di autonomia. Molti componenti sono fabbricati in proprio dall’azienda: dal granulato plastico ai cavi, ai fili per resistenze fino alle lamiere. Ciò consente una grande flessibilità nella produzione e garantisce allo stesso tempo l’uniformità dell’alta qualità «made in Germany».

Il dr. Johannes Brugmann, direttore della tecnica e dello sviluppo nel settore «energie rinnovabili», illustra nella successiva intervista i punti di forza della sede di produzione tedesca.