Pompe di calore - acqua calda – Informazioni utili

  • La perfetta combinazione per massima efficienza energetica: pompa di calore per acqua calda e fotovoltaico

    Per tutto coloro che desiderano rendersi indipendente dal costante aumento dei costi dell'elettricità, consumare energia solare autoprodotta significa fare un passo verso il futuro. Per incrementare ulteriormente l’autoconsumo, l’impiego della pompa di calore per acqua calda WWK 300 PV come integrazione all’impianto fotovoltaico, è una soluzione più che opportuna. Entrambe le componenti sono perfettamente adattate per funzionare in modo abbinato e lavorano quindi in modo ancora più efficiente.

    Prospettive luminose

    Purtroppo, la corrente ricavata dall’energia solare non viene sufficientemente utilizzata al momento in cui viene prodotta. Aumentate ora il vostro autoconsumo di corrente prodotta con l’energia solare oltre il 30% abbinando i nostri prodotti in modo efficiente.

    * L’utilizzo autonomo della corrente prodotta raggiunge di norma una percentuale del 30 % circa. Impiegando una pompa di calore per acqua calda sanitaria, si può aumentare il consumo proprio dell’8–15 % circa.

    La soluzione si chiama WWK 300 PV in combinazione con il modulo fotovoltaico TEGREON. Utilizzate la pompa di calore per acqua calda WWK 300 PV ad alta efficienza per immagazzinare l’energia solare come riserva di calore. E in più proteggete anche il clima, in quanto, con questa efficace combinazione di sistemi, evitate fino a 1,8 t di emissioni di CO2 all’anno,  che corrispondono ad oltre 15.000 km percorsi in un anno da un’automobile.

    Catturare il calore di recupero

    Quando si tratta di produrre acqua calda utilizzando le fonti rinnovabili, la WWK rappresenta una soluzione comoda e rapida. Provvista di un ventilatore idoneo, la WWK aspira semplicemente l’aria ambiente e ne recupera il calore in eccesso. L’energia così recuperata viene quindi utilizzata per il riscaldamento dell’acqua potabile. Grazie ad una gestione intelligente dell’energia, il calore di recupero torna ad essere utilizzabile, riducendo così i costi energetici. Il calore recuperato ed accumulato nel serbatoio integrato, può fornire acqua calda ad un'intera casa unifamiliare. Se il fabbisogno d’acqua dovesse essere superiore, entra in azione il riscaldatore d’emergenza che va ad integrare il gap di energia. Una soluzione particolarmente interessante è la WWK 300 PV con corrente autoprodotta da un impianto fotovoltaico,  che permette di aumentare la quota di autoconsumo. Una speciale unità di comando rafforza ulteriormente questo effetto, riscaldando l’acqua quando l'impianto solare altrimenti immagazzinerebbe la corrente nella rete elettrica.

    Baciati dal sole

    Chi investe nel fotovoltaico guarda in particolare alla durata del proprio investimento. Perchè più stabile resta la resa nominale nel corso degli anni, e migliore è il risultato. La qualità high-end „made in Germany“ alla fine paga. I moduli TEGREON sono prodotti secondo processi controllati e standardizzati con componenti di altissima qualità. Soltanto questi elevati standard qualitativi permettono di raggiungere una cosiddetta tolleranza di potenza positiva, il valore indicato rappresenta il minimo, ma è possibile una resa superiore fino al 3%. La qualità superiore si fa notare anche nella garanzia di rendimento energetico: al massimo solo l’8 % di rendimento nominale in meno nei primi dodici anni, che può aumentare al massimo a solo il 20% in meno in 25 anni.