Che cos’è la legionella e come si affronta?

Il tema della legionella è attualmente sulla bocca di tutti. I nostri prodotti non richiedono presidi di protezione anti-legionella e per questo motivo essi non sono previsti come standard. Vorremmo qui spiegarvi perché:

la legionella è un batterio ambientale che può essere presente nelle acque ferme, come i laghetti, e anche nell'acqua del sottosuolo. Nell'acqua calda (da 25°C a 55°C) che resta stagnante per un lungo periodo, i batteri possono moltiplicarsi. Attraverso le gocce d'acqua, nella doccia, nell’idromassaggio o negli impianti di climatizzazione, la legionella può penetrare attraverso le vie respiratorie e provocare un’infezione batterica al polmone, chiamata appunto legionellosi – la cosiddetta infezione da legionella.

Negli ambienti domestici privati, molto raramente si verificano concentrazioni di legionella capaci di minacciare la salute, in quanto l’acqua potabile viene consumata regolarmente nelle case unifamiliari. Solo se l’acqua calda resta per lungo tempo inutilizzata nel boiler, è possibile che si verifichi una proliferazione incontrollata dei batteri. In caso di prolungata assenza per ferie, è però sufficiente al ritorno lasciar scorrere l'acqua per alcuni minuti, in modo che nell'accumulatore possa entrare sana acqua fresca.

I nostri prodotti vengono impiegati quasi esclusivamente in case unifamiliari. Per questo motivo non necessitano di presidio anti-legionella. Questo viene infatti prescritto dal legislatore solo a partire da boiler con contenuto superiore a 400 litri.

Nelle persone sane, la legionella non è perlopiù pericolosa per la salute. Anche bere acqua contaminata non rappresenta un pericolo. Le persone anziane o malate, nelle quali le difese immunitarie sono indebolite, possono però in generale essere più soggette alle infezioni. Per questo motivo negli ospedali, nelle case di cura e nelle residenze per anziani devono essere adottate misure di protezione contro la legionella. Anche perché negli impianti di grandi dimensioni (con contenuto di oltre 6‘000 litri), l’acqua calda resta immagazzinata per tempi più prolungati.

Per saperne di più