Inchiesta: gli svizzeri propendono per la svolta energetica

Per il 79 per cento delle cittadine e dei cittadini svizzeri la politica non promuove la svolta energetica con l’urgenza necessaria. La popolazione vorrebbe vedere un concreto e coerente abbandono dell'energia dannosa per il clima, per esempio seguendo l'esempio del Cantone di Basilea Città, che ha vietato i bruciatori a olio nei locali caldaia per il futuro. Questi sono risultati dell’«Energie-Trendmonitor Schweiz 2020». Su incarico di Stiebel Eltron un istituto di ricerche di mercato ha intervistato 1000 cittadini svizzeri rappresentativi della popolazione.

L'87% degli svizzeri ritiene che l'installazione di tecnologie verdi (come le pompe di calore) non sia ancora sufficientemente incentivata.

L'84 per cento degli svizzeri è favorevole al divieto di nuovi riscaldamenti a olio nei vecchi edifici e approva, quindi, la politica del Cantone di Basilea Città, che rende già obbligatorio l'impiego di energia rinnovabile non appena un vecchio riscaldamento viene sostituito. Inoltre i consumatori sono (per il 74%) consenzienti a un valore limite di CO2 a livello nazionale per gli edifici.

Il valore limite di CO2 fa una grande differenza

«Il valore limite di CO2 per gli edifici è un passo importante verso una maggiore protezione del clima a livello domestico, perché in molti casi può impedire la sostituzione di una caldaia a olio con un’altra caldaia a olio», afferma Paul Stalder, direttore di STIEBEL ELTRON Svizzera. «Questo avrebbe conseguenze di vasta portata: infatti per ogni nuovo riscaldamento a olio installato il passaggio all'energia rinnovabile nel locale caldaia viene rinviato di 20 anni», dice Stalder.

Riscaldare senza combustibili fossili

Tuttavia l'attuazione della legge sulla CO2 continua ad essere una questione politica molto dibattuta. Il Consiglio degli Stati vuole introdurre un valore limite di CO2 per i vecchi edifici. Ciò equivarrebbe a un divieto di fatto del riscaldamento a olio per molti edifici a partire dal 2023. La Commissione del Consiglio nazionale ha invece negoziato un periodo di transizione fino al 2026 per riconoscere i provvedimenti attualmente adottati dai Cantoni.

Indubbiamente il passaggio alle energie verdi riduce in modo drastico le emissioni di CO2. La tecnologia delle pompe di calore prescinde completamente dai combustibili fossili; anche la corrente elettrica necessaria per l'azionamento può essere generata da fonti rinnovabili.

Gli svizzeri vogliono più incentivi

Coloro che passano a un sistema di riscaldamento ecologico ricevono sussidi federali e cantonali nel quadro del programma edifici. Secondo «Energie-Trendmonitor Schweiz» oltre il 50% degli intervistati chiede incentivi finanziari ancora maggiori per la svolta energetica privata. Questo potrebbe essere molto utile, perché oggi è chiaramente troppo costoso per una persona su due passare a una tecnologia ecologica a livello abitativo.

Consulenza energetica competente

«Se si vuole passare alla tecnologia di riscaldamento verde, è necessario consultare un esperto indipendente in materia di energia», raccomanda Paul Stalder. «Un progetto di ristrutturazione sviluppato insieme può proteggere da investimenti sbagliati e consentire ottimizzazioni fiscali.» Anche i servizi d’informazione sull’energia cantonali forniscono consulenza in modo competente: infatti i provvedimenti e i contributi di incentivazione variano da Cantone a Cantone.

Qui trovate una panoramica dei vari programmi di incentivazione.

Su Stiebel Eltron

STIEBEL ELTRON è un’azienda a conduzione familiare orientata all’innovazione, che promuove soluzioni originali nei settori acqua calda, calore, aerazione e raffreddamento. Come fornitore di tecnica domestica e di sistema persegue la realizzazione di tecnologia ecologica, efficiente e confortevole. Con circa 3700 collaboratori in tutto il mondo, il gruppo, con sede principale a Holzminden in Germania, sfrutta in modo coerente il proprio know how dalla progettazione del prodotto fino alla fabbricazione. La filiale svizzera Stiebel Eltron AG è uno dei distributori leader di prodotti nel settore energie rinnovabili. Fu fondata nel 1978 ed è da anni una delle società affiliate di maggior successo del gruppo.