Solare – Informazioni utili

  • Informazioni utili sugli impianti solari

    Il sole splende tra le 1¬400 e le 1900 ore all’anno, rendendo disponibile un'energia di almeno 1000 kWh per metro quadrato completamente gratuita. Questo quantitativo corrisponde all’energia fornita da circa 180 kg di carbone, 230 kg di legna o 96 m3 di gas metano. Nelle giornate estive nei mesi tra maggio e settembre, l’irraggiamento solare massimo ammonta a 7,5 kWh per metro quadrato al giorno. E anche in una giornata invernale soleggiata, la potenza di irraggiamento può fornire fino a 3 kWh per metro quadrato. Il sole quindi ci regala sufficiente energia per tutto l’anno.

    Coprire il fabbisogno di acqua calda con l’energia solare

    Alle nostre latitudini, il fabbisogno annuale di acqua calda di un'abitazione può essere coperto per il 70% con l’energia solare. Nei mesi estivi, l’intero fabbisogno di acqua calda viene coperto con il solo impianto solare. Abbinando l’impianto solare ad una pompa di calore, è possibile coprire il fabbisogno di acqua calda anche in inverno.

    Come funziona un collettore piano

    Ad ogni impianto solare corrisponde un collettore solare che trasforma la luce catturata (irraggiamento globale) in calore. Il collettore piano è composto da una lastra di copertura trasparente, dall’assorbitore, da una scocca e da un isolamento termico. L’assorbitore è composto, in parole semplici, da una lastra in rame che assorbe la luce solare, la trasforma in calore e la cede al fluido termovettore. Il fluido termovettore scorre entro un fascio di tubi che poggia sulla lastra in rame. Questo fluido viene trasportato dal collettore all’accumulatore, affluisce nello scambiatore di calore all’interno dell’accumulatore e cede il calore all’acqua in quest’ultimo contenuta.