Formazione per operatore in automatica nel settore pompe di calore

Una professione che ha futuro

La formazione professionale di «Tecnico di assistenza per pompe di calore» presso la STIEBEL ELTRON è un tirocinio professionale che porta ad acquisire conoscenze estese riguardo ai prodotti del settore di impiantistica domestica e tecnica dei sistemi. Al termine di questa formazione, sarai in grado di controllare in modo autonomo impianti e sistemi, di eseguire la manutenzione e la messa in funzione.

La formazione professionale

La formazione professionale avviene in due parti: la formazione di base biennale come operatore in automazione AFC si svolge presso l’azienda di formazione libs (Industrielle Berufslehren Schweiz). Seguono poi due anni di pratica in azienda con la specializzazione «tecnico di assistenza per pompe di calore». Qui gli apprendisti attraversano, con un programma di formazione stabilito, i settori chiave formazione sui prodotti, ricerca ed eliminazione dei guasti, lavori di manutenzione, messe in esercizio e processi. Ben presto imparano le più importanti procedure accompagnati in interventi su impianti reali, acquisendo nella prassi le necessarie competenze.

Gli apprendisti sono assistiti in questa fase da un formatore presso il centro di formazione libs e da un responsabile professionale in azienda. Questo garantisce una formazione professionale completa ed equilibrata. Perciò l’apprendista da una parte viene formato praticamente da tecnici del servizio esterno e dall’altra acquisisce nel servizio interno competenze nei settori software, processi e assistenza ai clienti.

Gli apprendisti raccontano

Pascal, 1° apprendista formato Il tirocinio è molto vasto e approfondito. Haller è stato molto soddisfatto del supporto ricevuto dai suoi istruttori e di come è stata strutturata la formazione nei contenuti. „Così tante macchine diverse e così tanto know-how tecnico! Ho provato grande rispetto“, così commenta le sfide affrontate. Le esperienze pratiche, con un effettivo learning-by-doing, si sono rivelate estremamente utili per il periodo di tirocinio: „Il tirocinio è stato un'enorme chance. Ho tratto grande profitto specialmente quando ho potuto recarmi da solo dai clienti e mettere in pratica le conoscenze acquisite“, sottolinea Haller.

Ha scelto la professione di  „Tecnico di assistenza per pompe di calore“ perché per lui è una buona base di partenza per il futuro. „La tecnica energetica con l’uso di energie rinnovabili è molto richiesta e le pompe di calore continueranno a giocare un ruolo importante anche tra molti anni“, così spiega la sua scelta il novello tecnico di assistenza. „Per me è sempre un’esperienza avvincente e motivante constatare come da così poca corrente si può trarre così tanta energia.“ Questo tema lo ha motivato anche a compiere un lavoro di approfondimento nella scuola professionale.

 

Simon, 1° anno di apprendistato: «Di sicuro, all’inizio è tutto completamente nuovo. Posso trarre vantaggio dalla mia formazione come operatore in automatica e mi trovo relativamente a mio agio con collegamenti e problemi elettrici. Però non sono per niente pratico per esempio di circuiti  refrigeranti. Devo ancora imparare i prodotti e le procedure. Mi è d’aiuto poter già ora raggiungere impianti insieme con i tecnici e quindi imparare in loco.»

Una professione che ha futuro

Il percorso di insegnamento, relativamente recente, è molto vasto e non si cessa di imparare anche dopo aver concluso la formazione. Il primo apprendista formato con questo programma, Pascal Haller, sottolinea: «la responsabilità come tecnico autonomo è ancora aumentata.» Dovendo ora in massima parte raggiungere gli impianti da solo, egli deve anche svolgere tutti i compiti in modo autonomo, scrupoloso, affidabile e competente. «Inoltre devo restare sempre aggiornato perché la tecnologia non dorme. Devo continuamente tenermi al corrente, per poter conoscere e sfruttare perfettamente le novità e gli sviluppi ulteriori», spiega Haller. Essere formato implica però non solo più responsabilità ma anche maggiori possibilità. «Trovo molto appassionante trasmettere le mie esperienze e il mio sapere agli apprendisti e ai nuovi collaboratori», dice Haller, rallegrandosi della positiva estensione dei propri compiti.