Consulenza energetica – i vantaggi dell’expertise

Perché è importante affidarsi alle conoscenze di un consulente specializzato quando si ristruttura un riscaldamento.

Molti proprietari di casa stanno attualmente valutando la sostituzione del loro vecchio riscaldamento. Ma qual è la soluzione migliore? I consulenti energetici possono fornire in questo caso suggerimenti importanti. Nell’intervista lo specialista e consulente energetico Dario Weingartner ci spiega quali sono le opzioni disponibili e cosa è particolarmente importante.

Qual è la sua risposta alla domanda: come sostituire i combustibili fossili?

La risposta a questa domanda è molto semplice: le fonti di energia fossili si possono eliminare dalla casa riscaldando con energia alternativa, per esempio mediante una pompa di calore.

Perché molte persone scelgono una pompa di calore aria-acqua?

È vero, la pompa di calore aria-acqua è la più popolare e la più venduta in assoluto. È anche la più economica. Una macchina da 10 kW con serbatoio di accumulo e boiler costa circa 40.000 franchi nella ristrutturazione completa. Una pompa di calore con sonda geotermica può costare facilmente tra i 65.000 e i 70.000 franchi. Per molti il costo è un fattore decisivo.

Tuttavia sussistono differenze notevoli a seconda del Cantone: per esempio il Cantone di Zurigo ha aumentato il finanziamento a 11.000 franchi rispetto agli 8000 franchi dell'anno precedente. Questo ovviamente riduce in modo significativo i costi di investimento, sicché molti proprietari di casa non valutano l’acquisto di una pompa di calore con sonda geotermica per soli motivi economici. Inoltre nell'arco di 20 anni una pompa di calore con sonda geotermica è più economica di una pompa di calore aria-acqua.

Anche le norme sulle emissioni sonore possono influenzare la scelta della pompa di calore. Nel Cantone di Zurigo vige un’ordinanza molto severa, che spesso impedisce l'installazione di una pompa di calore aria-acqua all'esterno.

Quando una pompa di calore è particolarmente adatta? E quando no?

Una pompa di calore è adatta nel 99% dei casi. Solo in poche circostanze non lo è. Per esempio per motivi di spazio in città o se l’ambiente interno è troppo piccolo o se non è possibile effettuare trivellazioni a causa del terreno. Nella maggior parte dei casi però è possibile. Per i più la scelta dipende da una valutazione costi/benefici.

Quali sono i vantaggi di una pompa di calore? E quali gli svantaggi?

Preferisco parlare di benefici piuttosto che di vantaggi e svantaggi. Se si dispone dei mezzi per una pompa di calore, i vantaggi sono evidenti: nell’arco di 20 anni è molto più economica e richiede meno manutenzione. Inoltre una pompa di calore è anche più efficiente in termini di consumo energetico: trasforma un chilowattora in 4 kWh con temperature esterne di 2 °C. Un riscaldamento a combustibile fossile rende solo 0,95 kWh con un chilowattora.

A cosa deve prestare attenzione un consulente energetico quando consiglia proprietari di casa che vogliono ottenere efficienza energetica con la ristrutturazione e considerano l'installazione di un nuovo riscaldamento?

Una delle cose più importanti è fare il punto della situazione: il riscaldamento è a pavimento o con radiatori? Quanto olio è stato consumato nell'anno? Il tetto è già stato coibentato? Sono state sostituite le finestre? Naturalmente sulla decisione influiscono anche i costi.

Cosa bisogna considerare quando si installa una pompa di calore?

La collocazione: come si fa, per esempio, a portare il serbatoio di accumulo in cantina? C'è una scala esterna? Nel caso dell’installazione in interni si deve considerare la disposizione dei lucernari. Possono essere trasversali o devono essere posizionati sullo stesso lato?

Nell’installazione all'esterno la collocazione deve essere scelta in modo che il rumore dell'unità non si diffonda in camera da letto o in soggiorno. Si deve tenere conto anche della distanza dai vicini.

Nel caso della sonda geotermica deve essere chiarita in via preliminare la situazione di trivellazione, specialmente nel caso di edifici in pendenza, poiché l'impianto di perforazione pesa più di 20 tonnellate.

C’è bisogno di un’autorizzazione edilizia per una pompa di calore?

Le autorizzazioni edilizie sono necessarie solo per le installazioni all'esterno, quando l’installazione è visibile dall'esterno o sono necessari ulteriori interventi costruttivi. Esistono due procedure: la procedura ordinaria o la procedura semplificata (procedura di notifica). Nella procedura semplificata è sufficiente la dichiarazione di consenso del vicino. Nella procedura ordinaria è necessaria l’autorizzazione edilizia, che è però piuttosto laboriosa. Se vogliamo incrementare il ricorso alle energie alternative, dobbiamo rendere più facili queste pratiche. A mio avviso, la semplificazione delle procedure di autorizzazione edilizia è indispensabile. La sostituzione di un vecchio riscaldamento a olio con un nuovo riscaldamento a olio è molto più semplice, dal punto di vista procedurale, dell'installazione di una pompa di calore: ciò non è accettabile.

Queste difficoltà impediscono alla gente di installare le pompe di calore?

Il percorso è sicuramente accidentato. Tuttavia, se si mostrano i benefici agli interessati, la maggior parte di loro è felice di sopportare le difficoltà. Se le procedure vanno a buon fine, possono riscaldare con energia alternativa e contribuire alla salvaguardia dell'ambiente.

Cosa bisogna considerare in particolare quando si installa una pompa di calore con sonda geotermica?

Deve venire esaminata la situazione di partenza. Infatti non è solo il terreno di perforazione a determinare la possibilità di trivellare, ma anche la posizione della proprietà, per esempio in caso di pendenza. Questi aspetti possono venire chiariti nel geoportale o con l'ufficio competente.

Qual è la cosa più importante nella consulenza energetica?

È fondamentale esaminare ogni casa singolarmente: quanto è grande la superficie riscaldata? Quali superfici di trasferimento del calore sono presenti? Esiste un riscaldamento a pavimento? Qual è stato il consumo di olio negli ultimi 3-4 anni? Le finestre sono state sostituite? Qual è l'accesso al locale caldaia? Dove potrebbe essere collocata la pompa di calore?

Solo quando tutte le questioni importanti sono chiarite è possibile progettare la pompa di calore e decidere l’esecuzione corretta. Infatti, se il dimensionamento è troppo piccolo, sussiste il rischio di non disporre di energia di riscaldamento sufficiente e che nell'appartamento faccia freddo a temperature inferiori allo zero. Se invece la pompa di calore è progettata troppo grande, il rendimento è scarso e il compressore ne risente.

Perché il Cantone offre una consulenza energetica indipendente?

Si tratta di un’iniziativa promozionale per sensibilizzare i clienti finali alle energie alternative. Infatti molti consumatori sono incerti, profani e non si intendono di sistemi di riscaldamento. Con la consulenza energetica essi possono avvalersi di un parere indipendente. Se sono ben consigliati, acquisiscono buone basi per decidere. La consulenza energetica è un grande vantaggio per la clientela.

Se desiderate ricevere un preventivo non vincolante per una pompa di calore STIEBEL ELTRON, non esitate a contattarci per una consulenza: www.stiebel-eltron.ch/consulenza  

Qui trovate una panoramica dei vari programmi di incentivazione: www.stiebel-eltron.ch/sovvenzioni