Tecnica modernissima integrata sobriamente

Nella discreta casa unifamiliare apparentemente nulla fa pensare al carattere ultramoderno della vita al suo interno. Un giardino idilliaco, un auto elegante parcheggiata in garage e collegata a una stazione di carica invisibile. Solo lo schermo mostra informazioni dettagliate sui processi nel sistema, fornendo sorprendenti aggiornamenti progressivi: mediante un programmatore del consumo proprio, tutti i processi dell’impianto energetico sono comandati, controllati, valutati e ottimizzati. Fanno parte del sistema un impianto fotovoltaico, una pompa di calore, un serbatoio combinato e un veicolo elettrico.

Il progetto di costruzione

Il committente, appassionato di tecnologia e di professione ingegnere elettrotecnico, voleva fin dall’inizio comandare il proprio impianto fotovoltaico mediante un programmatore del consumo proprio e cercava sul mercato in modo mirato una soluzione adatta. La tecnica di regolazione intelligente è ancora recente e si è perfezionata negli ultimi anni. Hans Peter Furrer è perciò uno dei primi utenti della regolazione del consumo proprio della ditta Smart Energy Control. Inizialmente voleva utilizzare la corrente elettrica autoprodotta per caricare la propria Tesla. Poi si è aggiunta la pompa di calore e infine il serbatoio combinato. La WPL 25 A di STIEBEL ELTRON lo convinse non solo per il basso livello di potenza sonora, ma anche per l’Inverter integrato. Anche la pompa di calore accanto all’ingresso di casa non si sente affatto. «Questo è un enorme miglioramento rispetto al vecchio sistema con odori e rumori sgradevoli», sottolinea il committente.  

Regolazione con programmatore del consumo proprio

Le funzioni del programmatore del consumo proprio aumentano sensibilmente l’efficienza dell’impianto. Proprio come l’Inverter influenza la resa della pompa di calore, il software regola il consumo dell’energia disponibile. L’impianto è programmato per caricare l’auto, la pompa di calore e il serbatoio combinato nel modo ottimale per il sistema. «Inoltre l’impianto è in grado di apprendere», riferisce David Zogg, direttore generale della ditta Smart Energy Control. Nel corso del tempo il sistema impara quando viene prodotta più corrente elettrica e quali abitudini degli inquilini determinano il maggiore fabbisogno. Il sistema viene comandato e continuamente ottimizzato in modo corrispondente. In generale si persegue un grado di autarchia possibilmente elevato. Zogg riferisce al riguardo i seguenti dati: «la media annuale per la casa unifamiliare è del 30%, con carica domestica del veicolo elettrico durante il giorno perfino dell’80%».

La tecnologia applicata: WPL 25 A

Collegamento dell’impianto fotovoltaico, della pompa di calore WPL 25 A, del serbatoio combinato HS-BM 560L e della stazione di carico per la Tesla. La pompa di calore e il serbatoio combinato possono essere comandati mediante lSG web. Tutti gli apparecchi sono regolati dal programmatore del consumo proprio.

La regolazione mediante programmatore del consumo proprio consente all’auto di viaggiare praticamente solo con la corrente elettrica autoprodotta. Anche i risparmi nel consumo di energia elettrica per la pompa di calore e per l’acqua calda sono considerevoli: possono essere messi da parte CHF 500.- / 1000.- all’anno grazie all’ottimizzazione della corrente elettrica autoprodotta. Non sono necessarie installazioni supplementari: per il collegamento del programmatore del consumo proprio serve solo una connessione wireless.

STIEBEL ELTRON offre interfacce per il comando digitale. «L’ISG collega l’impianto con pompa di calore con la rete domestica. In questo modo l’impianto può essere per esempio comandato mediante lo Smartphone o il programmatore del consumo proprio», spiega Oliver Joss, direttore del reparto tecnico di STIEBEL ELTRON.